Recensione Libro Tossici. L'arma segreta del Reich. La droga nella Germania nazista

 



Ho appena finito di leggere questo bellissimo libro che andrebbe fatto leggere a tutte le persone che idolatrano i folli che finiscono per cercare di dominare il mondo distruggendo le vite altrui.

L'autore del libro è Ohler Norman che ha fatto una ricerca dell'uso delle droghe durante il periodo nazista soprattutto gli stabilimenti Temmler che  registrarono all'ufficio brevetti di Berlino la prima metilanfetamina tedesca con il nome di pervitin.

La Germania negli anni 20 è stata la maggiore importatrice di droga dal sud America, il pervirtin veniva distribuito regolarmente all'esercito popolazione, la conquista della Francia è descritta in modo dettagliato con soldati che non dormivano da giorni.

Le SS e lo stesso paziente A in arte  Adolf e paziente B il nostro Benito Mussolini erano dopati di droghe ormoni provenienti da animali ecc Per questi motivi la salute del pazzo di Hitler era  alla fine della guerra irreversibile, con tremori spasmi muscolari ecc.

Il medico di Hitler Theodor Moller che era scuro in volto e non aveva uno sguardo Ariano si era iscritto al partito nazional socialista per paura  incontra il dittatore e gli somministra di tutto diventando ricco e seguirà la parabola del dittatore folle e ignorante.


Il libro non è frutto di fantasia ma di una storia vera che insegna a non seguire i pazzi mal istruiti

con odio verso l'altrui persona.

Pix70


Commenti

Post popolari in questo blog

Mantieni il Bacio

Fahrenheit 451

mantieni la curva con l inglesina